Come scegliere una parete divisoria per l'ufficio

Enrico Gianni


Ogni architetto sa che un ufficio ben progettato è una priorità per la maggior parte delle aziende. Scegliere la parete divisoria per l'arredo significa soddisfare le aspettative del cliente con un budget contenuto.

Vediamo caratteristiche e pregi delle diverse tipologie disponibili.

Parete divisoria per ufficio, la soluzione più efficace per suddividere gli spazi


Non importa quale sia il settore di attività in cui operano i tuoi clienti: l’ufficio rappresenta il loro hub centralizzato e il suo aspetto è importante. Una buona immagine dell'azienda passa anche attraverso un mobili ufficio di qualità così come sono essenziali anche design e architettura.

Oggi l'industria del design è così all’avanguardia che è davvero improbabile trovare due uffici uguali. C'è un mondo di idee progettuali là fuori che aspetta solo di entrare nell’ufficio dei tuoi clienti e stupirli. Certo, non ha senso avere un ufficio elegante ma che non sia anche pratico. Uno degli aspetti più caratterizzanti degli uffici moderni è la predisposizione di spazi di coworking e sale riunioni accanto a singoli spazi con scrivania.

Se lo spazio su cui devi lavorare è un open-space, allora quale soluzione ti permetterà di organizzare sia spazi di coworking che aree che richiedono maggiore privacy? Bene, come starai già immaginando, non c’è bisogno di pensare a lavori in muratura né in cartongesso per la ristrutturazione dell'ufficio…

Perché non investire in pareti divisorie?

I pannelli divisori rappresentano il modo più rapido, semplice ed economico per creare uno spazio di lavoro più produttivo. Possono essere una soluzione temporanea o permanente nonché installati in qualsiasi spazio richiesto. Sono disponibili in molti stili diversi: in vetro, in legno e in alluminio, a seconda dell'aspetto e della finitura richiesti.

Tipi di pareti divisorie per ufficio

Pannelli in legno

Ideali per eleganti ambienti di lavoro, i pannelli in legno conferiscono un aspetto più tradizionale all'ufficio, regalando un tocco di classe unico. Perfetti per lo studio di professionisti, come avvocati o notai, si adattano facilmente al design di qualsiasi ufficio, regalando la sensazione di un ambiente accogliente.

Si possono scegliere pannelli divisori in legno in una varietà di finiture diverse, come il legno massello o l'MDF impiallacciato. Le pareti in legno non portanti spesso presentano finiture in legno, sezioni di vetro, telai delle porte e battiscopa, che li rendono facili da smontare e da spostare in qualsiasi altra area dell’ufficio.

È possibile impiegarle praticamente ovunque; dalla hall di ricevimento alle sale riunioni o in generale all’open-space dell'ufficio. Sono tante le opzioni tra cui scegliere come quercia, faggio, acero, ciliegio: di certo c'è una finitura che può adattarsi a qualsiasi progetto di ufficio.

Il valore aggiunto dei sistemi di divisione con pannelli di legno è che il loro utilizzo non è limitato a pareti piene ma possiamo combinarle anche con parti in vetro, per rendere più luminosa una stanza. Questi sistemi sono anche ideali per creare ambienti insonorizzati, in grado di fornire una fonoassorbenza fino a 52 dB.

Una delle maggiori preoccupazioni negli uffici e negli ambienti commerciali è la sicurezza antincendio: per questo è importante che l'edificio sia conforme alla normativa. Utilizzare pareti divisorie a prova di fuoco diventa una necessità, in quanto possono aiutare a contenere un incendio in un'area e limitare la diffusione di fiamme, fumo e gas tossici.

Pannelli in alluminio

Le pareti in alluminio hanno sempre dato prova di grande efficienza, soprattutto per quanto riguarda la loro durata nel tempo. Si tratta di un sistema che garantisce il massimo della flessibilità sia per l'installazione, lo smontaggio e il trasferimento se e quando necessario.

Il grande vantaggio dei telai in alluminio è che si possono verniciare, per soddisfare ogni esigenza di tipo cromatico all’interno di un ambiente. Il bello di questi pannelli è la varietà di finiture e stili disponibili e si fanno apprezzare in particolare per la loro bellezza, se abbinati a tapparelle integrate (come alternativa alle classiche tende da finestra) o con intermezzi in vetro.

Anche questi sistemi in alluminio assicurano un’ottima fonoassorbenza: forniscono livelli di riduzione del rumore fino a 52 dB. Si registrano infine buoni valori anche per quanto riguarda la resistenza al fuoco.

Pannelli in vetro

Se parliamo di uffici moderni, possiamo affermare che le pareti divisorie in vetro sono la soluzione migliore, già solo da un punto di vista estetico: sono leggere, eleganti e dal tocco moderno.

Che dire ad esempio di un bel grattacielo con uffici a vetri? Belli da vedere, risultano anche impressionanti per i potenziali clienti, dando l'immagine di un'azienda affermata.Tuttavia, non è sempre possibile trasferire l'azienda in un altro edificio! Motivo in più per preferire una vetrata e abbellire lo spazio dell'ufficio senza sforare il budget.

Con la tecnologia moderna, è possibile dare mille volti diversi ad una parete in vetro, grazie alla smerigliatura o alla stampa di disegni unici sulla superficie. È una scelta sempre più usuale da parte delle aziende, di avere i loro loghi o colori marchiati sulle pareti divisorie, in linea con la loro immagine coordinata.

Uno dei grandi vantaggi dei pannelli in vetro è la loro capacità di sfruttare al meglio l'illuminazione naturale.

Un luogo più luminoso è anche più energico e produttivo!

Con l'illuminazione artificiale puoi ottenere un buon risultato solo in piccoli spazi: quindi se l’area da progettare è vasta, questa soluzione è la più performante per valorizzarla al massimo con l’illuminazione naturale. Spesso rinunciare al vetro  significa prevedere il costo aggiuntivo dell’installazione di luci artificiali. Anche i pannelli in vetro possono avere proprietà tagliafuoco e mantenere ottimale il livello di sicurezza antincendio in ufficio.

I vantaggi dei pannelli divisori per ufficio

Ricapitolando. I materiali più utilizzati per la realizzazione delle pareti divisorie sono:

  • il legno
  • l’alluminio
  • il vetro

 

Ecco 5 buoni motivi per inserirle nel progetto di ristrutturazione dell'ufficio.

Convenienza: non ci sono dubbi sul fatto che le pareti per ufficio sono una soluzione più economica rispetto alla costruzione di divisori in muratura. Rappresentano un investimento economico per l'ufficio ma che può cambiarne in modo sorprendente l’aspetto e la produttività.

Praticità: chi vuole impelagarsi nella costruzione di un solido muro divisorio nel centro dell'ufficio? Le aziende e le loro esigenze cambiano di continuo; il modo in cui lavorano, la quantità di dipendenti e le dimensioni dei reparti sono soggetti a modifiche in qualsiasi momento. Con i pannelli divisori, hai la possibilità di installarli, rimuoverli o riposizionarli quando vuoi, con un disordine minimo. E non vanno tinteggiati in maniera periodica, come accade per i muri.

Privacy: una delle esigenze più frequenti manifestate dalle aziende riguarda la possibilità di poter mantenere alcuni spazi privati. Impresa non facile da realizzare, quando si tratta di localizzare un'area riservata, se l’intero ufficio è organizzato in open-space. Con la possibilità di installare pareti ufficio insonorizzate -temporanee o permanenti- questo non è più un problema.

Estetica: le pareti divisorie sono uno degli elementi di maggior design all'interno degli uffici. Con così tanti stili, architetture e materiali tra cui scegliere, rappresentano una soluzione elegante per rafforzare l’identità del brand, stampare il logo dell’azienda, coordinare l’immagine.

Luminosità: questo vantaggio è lampante per quanto riguarda le pareti in vetro o anche piccole vetrate incorporate nel design di altre tipologie di pannelli. L'ambiente diventa più luminoso e arioso: è dimostrato che l'illuminazione naturale alza il morale dei dipendenti, il che a sua volta ha un effetto positivo sulla produttività sul posto di lavoro.

Scopri come soddisfare l'azienda con l'arredo ufficio

Condividi l'articolo